Se sei arrivato qui non hai bisogno di sapere cosa sono i siti di Cashback perché probabilmente lo saprai già.

Nel caso invece volessi avere qualche informazione di base in più, ti consiglio di leggere questo articolo dove spiego nel dettaglio di cosa si tratta.

Ma torniamo a noi! Tu desideri avere un’altra informazione, molto più importante: qual è il miglior sito di cashback!

🔥 Sei nel posto giusto: la risposta te la darò tra poco! 🔥



Ora ti mostro quali sono i requisiti che deve avere un sito di Cashback per essere definito il migliore.

Alcune sono abbastanza intuitive: percentuale di Cashback più alta rispetto ad altri siti, zero commissioni sui pagamenti, possibilità di ritirare i fondi in ogni momento.
Ci sono però alcuni parametri che non conosci e che possono fare la differenza, soprattutto nel lungo termine.

Ora ti spiego nel dettaglio i punti che ho preso in considerazione nella mia analisi comparativa:

➡️ Percentuale di Cashback: bisogna prestare attenzione perché alcuni network, dopo determinate soglie di utilizzo del sito (o tramite adesione a profili premium o VIP) aumentano queste percentuali. Quindi non sempre i siti che a prima vista hanno le percentuali più alte rimangono convenienti anche nel lungo periodo.

➡️ Aziende partner: questo, a mio parere, è il parametro più importante ma non bisogna fermarsi solo ai numeri.

Più siti partner hanno i network e più aumenta la possibilità che tra quei siti ci siano quelli che mi interessano, giusto? NI, alcuni dei network di Cashback più famosi hanno molti siti affiliati ma non sempre questi operano per il mercato italiano. Quindi, se vogliamo fare acquisti in Italia, dobbiamo controllare bene che i partner presenti facciano al caso nostro.

Il link che trovi in fondo all’articolo, ti mostrerà una tabella dove troverai molti dei negozi online che operano sul mercato italiano presenti sui 9 siti di Cashback più conosciuti, tra cui Aliexpress, Booking, Eprice, Gearbest, Groupon, Yoox e Zalando.

Quando si parla di shopping online come non citare il colosso Amazon. Questo ovviamente è uno dei Partner che tutti vorremmo trovare su un sito di Cashback che si rispetti. Purtroppo Amazon.it non è presente in nessun sito, al momento (lo era, invece, fino a qualche tempo fa su Bestshopping.com).
Nella nostra guida però troverai quali sono i siti che ti consentono di avere un Cashback su Amazon.co.uk e Amazon.com che spesso hanno offerte anche per l’Italia.

Ti avevo già accennato che per me le aziende partner sono il punto vincente di un sito di Cashback.
E se ti svelassi che ci sono network che ti permettono di ottenere Cashback anche con acquisti nei negozi fisici?
Io dico solo una cosa: TOP 🔝🔝🔝

➡️ Pagamenti: arriviamo al sodo! Poter prelevare i fondi accumulati in ogni momento, qualunque sia la cifra raggiunta, è una bella comodità ma quando arriverai ad un utilizzo concreto non ti dovrai preoccupare più di tanto.
La cosa più importante che devi verificare è la commissione applicata ai prelievi, che non vanno confuse con le ritenute fiscali che alcuni siti applicano una volta raggiunta una certa soglia di ricavo.

➡️ Programma referral e creazione di un network: in pratica tutti i siti di Cashback ci regalano un bonus quando portiamo degli amici ad iscriversi al network.
Ci sono alcuni siti che operano con sistemi più evoluti e molto interessanti rispetto ad altri. Cosa intendo? Che oltre ad avere un bonus facendo iscrivere un nostro amico, riceveremo nuovi bonus collegati alle attività che lui compie su quel sito. E questo avrà valore anche per le persone che il nostro amico farà iscrivere. Un’attività strutturata in questo modo permette di creare un network che può continuare a generare entrate senza nessun altro impegno.

➡️ User experience: una caratteristica molto utile di alcuni siti Cashback è la possibilità di installare un plugin per il browser. Ci avviserà ogni volta che capiteremo su un sito affiliato o lo segnalerà già a partire dalla ricerca di Google.

plugin browser cashback
Plugin di un sito Cashback (Bestshopping) per browser (Firefox)

➡️ Altri servizi: infine, per scegliere il miglior sito di Cashback, ho voluto analizzare anche ulteriori ed eventuali servizi forniti dalle piattaforme. Per farvi un esempio: la possibilità di ricevere Cashback senza fare acquisti ma semplicemente eseguendo altre attività come partecipare a sondaggi, scrivere recensioni o iscriversi ad altri siti. Inoltre, risulta essere utile la disponibilità di un comparatore dove poter confrontare i prezzi di ciò che vogliamo acquistare su diversi siti, anche se non sono partner del sito di Cashback.

Ora che ti ho mostrato quali sono le caratteristiche che deve avere il miglior sito di Cashback, ti consiglio di scaricare la nostra guida comparativa gratuita dove metto a confronto 9 dei siti di Cashback più famosi: Beruby, Bestshopping, Buyon, Dubli, Ebates, Cashback World – Lyoness, Queexo, Quidco e Topcashback.




Ma qual è allora il miglior sito di Cashback?

La mia risposta è: DIPENDE, e sicuramente non è uno solo.

Tutto dipende DA TE!

Come vorrai utilizzare il sito di Cashback?

👉 Lo userai solo per fare acquisti? Allora ti consigli di focalizzarti su almeno un paio di siti come Beruby o Bestshopping così da avere più opportunità possibili ed eventualmente far crescere le percentuali di Cashback.

👉 Hai una rete di contatti molto ampia o conosci tante persone che abitualmente fanno shopping online? Forse è meglio concentrarsi su siti che danno buoni guadagni creando una rete come Cashback World oppure, ancora meglio, Dubli che è quello che ha anche le percentuali di Cashback più alte.

Per quanto mi riguarda, ho scelto di puntare principalmente su Dubli e Beruby. Anche se ultimamente utilizzo di più il secondo,  che è il sito che mi ha aperto le porte di questo mondo.

Mi sento di proporti anche Cashback World per la possibilità di avere un rimborso con gli acquisti nei negozi fisici (supermercato, ristorante, fruttivendolo, ecc…), e se avete amici che vivono nei paesi anglosassoni consigliategli Topcashback e Quidco 😁

[AGGIORNAMENTO 2020]

Beruby è diventato ancora più conveniente e questo lo conferma il mio network preferito, perchè?

Da oggi è possibile guadagnare anche senza acquistare direttamente da Beruby ma condividendo un link creato tramite il sito stesso.

Hai un blog, un sito, o ti piace condividere sui social network gusti, acquisti, suggerimenti di viaggio? Da oggi con beruby si può guadagnare denaro anche così, basta aggiungere al tuo articolo o post un link personalizzato che noi ti forniamo.

Come fare?

Chiunque clicchi il tuo link e poi realizzi un acquisto, ti fará guadagnare denaro. ATTENZIONE: non è necessario che chi clicca sia un utente di beruby! Creare il link è molto semplice: dal tuo account accedi a La mia rete e poi clicca su Condividere. Suggerisci il negozio o il prodotto sul tuo blog o pagina, e chi acquisterà ti farà guadagnare un cashback.

Ti è piaciuto l’articolo e hai trovato utili le informazioni?

Condividilo
⏬⏬⏬⏬⏬

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here