Alzi la mano chi di noi non vorrebbe risparmiare e avere sempre il prezzo migliore quando fa un acquisto?

Che sia un oggetto tecnologico o il pane dal fornaio, quando si va al ristorante o quando si sceglie un nuovo fornitore di energia elettrica, la parola magica è sempre la stessa: RISPARMIARE.

È più semplice di quanto tu possa pensare?

Lo so, non ci credi, ma te lo dimostrerò. Tra poco.

Prima devi rispondere a questa domanda: conosci il meccanismo del Cashback?

Se la tua risposta è SI allora non devi continuare a leggere ma volare direttamente alla GUIDA AVANZATA GRATUITA.

Se invece non sai di cosa sto parlando o hai dei dubbi, devi assolutamente continuare!

Cosa significa “Cashback”?

La parola inglese “cashback” si traduce in italiano con “rimborso”.

Con questo termine si identificano tutti quei sistemi promozionali in cui, a seguito di un’operazione di acquisto, è riconosciuto all’utente un rimborso sotto forma di contante o buono sconto.

Il meccanismo del Cashback è nato circa 10 anni fa negli Stati Uniti e si è propagato in breve tempo in tutto il mondo anglosassone. Sta prendendo piede anche in Italia, ma al momento è utilizzato da meno del 5% degli italiani.

Perché te ne voglio parlare? Per farti risparmiare

Ti mostrerò come i siti di Cashback ti permettono di risparmiare sui tuoi acquisti ma anche di quadagnare consigliandoli ai tuoi amici!

Che cos’è un sito di Cashback?

È un portale web che ti permette di ottenere un rimborso a seguito di acquisti in determinati negozi online e offline a cui è affiliato.

Sul web puoi trovare molti portali che offrono questo servizio. Tra i più conosciuti ci sono: Beruby, Bestshopping, Buyon, Dubli, Quidco e Topcashback.

Nell’ultimo periodo, anche grandi aziende come Canon, Sky + Banca Intesa e Honor, stanno mettendo in pratica in modo diretto questo sistema.

Perché comprare tramite un sito di Cashback?

Può esserti utile un sito di Cashback perché ti permette di risparmiare e di ottenere sconti su quello che acquisti e sulle spese di tutti i giorni. Non si tratta di un meccanismo solo per gli acquisti online ma ti mostrerò che è possibile ottenere un rimborso anche dagli acquisti nei negozi fisici.

Se anche tu come me adori lo shopping online, non potrai fare a meno dei siti di Cashback perché ti renderai subito conto che il risparmio, seppur piccolo, c’è eccome!

 

Non perdere altro tempo, iscriviti subito al sito di Cashback n°1 -> CLICCA QUI

 

Come funzionano?

Ti faccio un esempio pratico: ipotizziamo che tu voglia acquistare un nuovo pc portatile sul sito eprice.it.

Ma torniamo a noi: ipotizziamo che tu sia iscritto al sito di Cashback chiamato Beruby (per farlo CLICCA QUI), come prima cosa esegui l’accesso con l’email e la password con cui ti sei registrato.

Ti consiglio di continuare a leggere questo articolo se vuoi conoscere quali sono i migliori siti di Cashback del momento e a quali partner sono affiliati.

pagina login Beruby
Login su Beruby

Bene, ora cerca il sito a cui sei interessato, Eprice, nella barra di Beruby (ATTENZIONE: non digitare l’indirizzo di Eprice sul browser e non cercarlo tramite Google), apri il risultato della ricerca e clicca su ENTRA.

ricerca eprice su Beruby
Ricerca il sito Eprice sul portale di Beruby
accesso eprice da Beruby
Come accedere al sito eprice.it tramite Beruby

In questo modo Beruby potrà tenere traccia del tuo accesso a Eprice, ed erogarti il rimborso.

Eccoti un esempio:

Prezzo pc su Eprice: € 1.400,00

Con Beruby la percentuale di rimborso sull’acquisto di computer su Eprice è dell’1,60 %
(controlla sempre se sono presenti diverse percentuali in base alla categoria del prodotto)

Cashback restituito da Beruby: € 1.400,00 x 1,60 % = € 22,40

Dov’è la fregatura?

Ti starai sicuramente domandando perché mai Beruby o un altro sito simile dovrebbe darti un rimborso sugli acquisti che hai fatto da un’altra parte.
In realtà non c’è nessuna truffa o fregatura: Beruby, tenendo traccia degli acquisti fatti transitando dal suo sito, riceverà una provvigione dal partner e te ne girerà una parte come rimborso / e ne girerà una parte a te come rimborso.

Esistono dei rischi?

Non voglio mentirti: utilizzare siti di Cashback non è esente da rischi ma sono qui per parlartene e farti passare notti tranquille.

! Il primo rischio (o per meglio dire, scocciatura) è che riceverai qualche email in più nella tua casella di posta elettronica perché il sito ti vorrà tenere aggiornato sui nuovi partner o su eventuali promozioni.
Se questo non ti interessa e pensi di utilizzare il sito solo ed esclusivamente quando ti serve, basta togliere l’iscrizione alla newsletter.

!! Il secondo rischio è forse quello più importante, e cioè non vedersi riconosciuto il Cashback. A volte può capitare, per diversi motivi, che un acquisto non venga registrato e non ti venga addebitato il rimborso, ma esistono alcune precauzioni per evitarlo. Ecco quali:

✔️ Disabilitare eventuali plugin che bloccano la pubblicità (ad esempio Ad-Block). Se non potete farne a meno utilizzate due browser: tipo Chrome per la navigazione normale e Firefox quando dovete fare acquisti.

✔️ Utilizza sempre la stessa email sul sito di Cashback e per fare l’acquisto, se lo ritieni opportuno, puoi crearti un’email ad hoc per queste attività.

✔️ Vai sul sito dove intendi fare l’acquisto sempre passando per il sito di Cashback.

✔️ Se nel giro di qualche giorno non vedi il Cashback, non esitare a metterti in contatto con l’assistenza che si impegnerà a risolvere l’inconveniente.

Quali sono i siti di Cashback?

Se sei arrivato a leggere l’articolo fino a qua (e ti ringrazio) vuol dire che questo sistema ti incuriosisce. E per questo voglio svelarti quali sono i miei siti di Cashback preferiti (cliccando sul nome del portale verrai indirizzato alla pagina per l’iscrizione):

Beruby: uno dei portali con le percentuali più alte e grazie alla partnership con oltre 400 siti di shopping online è utilizzato da più di 2 milioni di utenti ed ha un ottimo sistema che ti permette di guadagnare facendo conoscere il sito ad altre persone.

Dubli: molto simile a Beruby, con alcune differenze sulle percentuali di Cashback.

Cashback World: non ha percentuali di rimborso elevate ma ha dalla sua due punti forti, un programma di guadagno da amici molto strutturato e inoltre, è l’UNICO che permette di ricevere rimborso anche facendo acquisti in negozi fisici grazie alla carta fedeltà (una volta sul sito potrai verificare quali attività nella tua zona sono associate e risparmiare nei negozi fisici: ristorante, supermercato, fornaio, ecc…).

Ora che hai visto come funzionano i siti di Cashback e conosci i loro nomi, immagino che la domanda che vorrai farmi sia:

Qual è il migliore sito in assoluto per risparmiare?

Se vuoi entrare nel mondo del Cashback dalla porta principale e scoprire tutte le funzionalità nascoste dei migliori siti, non ti resta che dare un’occhiata QUI, alla mia guida definitiva dove sono analizzati nel dettaglio i 9 principali network di Cashback.

Ora ti chiedo un piccolo favore, ti è piaciuto l’articolo e hai trovato utili le informazioni?

Condividilo
⏬⏬⏬⏬⏬

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here